I signori oscuri

by Winterblood

supported by
Kaptain Carbon
Kaptain Carbon thumbnail
Kaptain Carbon Similar to the already discussed Vinter, Winterblood rests on the minimalist angle with sounds and tones filling the space making the absence of sound just as interesting at when it is filled. With songs that stretch into the 10 minute range, the patience of Winterblood is a strength as songs become sabbaticals in ice kingdoms.
/
1.
2.
10:16
3.
4.
5.
6.
13:58

about

Li ho visti lasciare la terra per l’isola che chiamano ‘la Fortezza’. Nessun uomo è mai riuscito ad entrarvi; un vento minaccioso scoraggia i curiosi… Possibile che questo luogo sia così impenetrabile? E’ certo che nessuna orma lasciano sulla neve; forse è il vento che cancella ogni loro passo. Vorrei sapere, vorrei sapere… Vorrei sapere quale sentiero hanno seguìto, così certi, così sicuri, nel buio della notte. Tuttavia nessuno vede. Noi qui seduti al sicuro nelle nostre piccole abitazioni, incuranti di quel fuoco nel bosco, ci sentiamo al riparo dal quel vento maledetto. I rami si abbassano appesantiti dalla neve. Ad un vecchio ho costruito un bastone sicuro, gli ho chiesto di restare, ma ha sorriso ed è scomparso nell’oscurità. I nostri occhi meravigliati hanno visto rompersi il ghiaccio ed una cascata scendere fino a valle. Li puoi vedere? Osservano gli strani disegni che il fuoco lascia nell’aria, nel cielo. Legati formano un anello. In un luogo remoto, nascosto, condannato all’oscurità, un uomo trovò il centro del suo labirinto impenetrabile.

credits

released June 6, 2017

Demo 2015
Text and cover by Stefano Senesi ©Winterblood 2015-2017

tags

license

all rights reserved

about

Winterblood Florence, Italy

contact / help

Contact Winterblood

Streaming and
Download help